E-cig: pro e contro

Delle sigarette elettroniche negli ultimi anni si sente sempre più parlare. Si tratta di un metodo che viene utilizzato per smettere di fumare o per passare ad un mezzo meno rischioso di assumere nicotina.

Le sigarette elettroniche oggi sono uno strumento famoso perché molte persone hanno detto di essere finalmente riuscite a smettere di fumare grazie alle e-cig.

Vantaggi e svantaggi dell’uso delle sigarette elettroniche

Secondo i dati che la Public Health England (PHE) ha raccolto, i tabagisti calano sempre di più grazie anche all’uso delle sigarette elettroniche; chi usa e-cig, secondo uno studio inglese, ha il 26% di possibilità in più di smettere di fumare. Sembra quindi che le sigarette elettroniche diano un bel vantaggio a chi cerca di smettere di fumare quelle classiche. In questo discorso se ne può inserire uno, molto più ampio, che riguarda il fatto che le e-cig siano (o no) meno dannose delle sigarette tradizionali. Effettivamente non essendoci combustione le sigarette elettroniche non producono monossido di carbonio o altre sostanze cancerogene. Tuttavia, alcuni studi scientifici a livello internazionale hanno comunque evidenziato che i vapori e le sostanze usate nella e-cig non siano certo una toccasana per la salute. Meno dannose delle sigarette, ma non salutari.

Le e-cig hanno comunque diversi vantaggi. In primo luogo sono un miglior aiuto per smettere di fumare rispetto a cerotti, cicche o altri rimedi. Infatti oltre a poter garantire, eventualmente, la continua assunzione di nicotina, replicano anche la gestualità delle sigarette.

Non producono però tutte quelle sostanze nocive ed in più è possibile modulare la nicotina presente nel liquido: questo è un altro grande vantaggio delle sigarette elettroniche, la possibilità di modulare la presenza di nicotina nel liquido, scegliendolo senza, con 9 o 18 mg di nicotina.

Come abbiamo detto, però, la e-cig contiene anche sostanze tossiche. La rivista scientifica Lancet, a marzo del 2016, ha rilevato che le e-cig sono del 95% meno dannose delle sigarette tradizionali, ma comunque una certa tossicità rimane, soprattutto per gli effetti del vapore. Quindi la e-cig rimane ‘il male minore’, rispetto alla classica bionda: una alternativa valida per smettere di fumare, se non si riesce altrimenti.

Fra gli altri vantaggi della sigaretta elettronica, anche il fatto che comporti un abbattimento dell’odore fastidioso e cattivo che le sigarette portano con loro.

In buona sostanza la sigaretta elettronica è utile per cercare di smettere di fumare o di diminuire man mano la nicotina assunta. Non è però salutare ed ha anch’essa i suoi rischi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *