I benefici della sigaretta elettronica

La sigaretta elettronica è un dispositivo che è utilizzato per smettere di fumare, o per fumare ma in modo molto meno dannoso. Infatti, la sigaretta elettronica permette di assumere quantità minori di nicotina e senza combustione, quindi senza la produzione di catrame, di monossido di carbonio e di ammoniaca o polonio.

Milioni di persone in tutto il mondo fumano la sigaretta elettronica; ma quali sono i vantaggi di questo dispositivo che ha conquistato, stime alla mano, almeno 400mila italiani, molti dei quali hanno iniziato ad usarla per smettere di fumare?

I vantaggi nell’uso delle e-cig

Innanzitutto la sigaretta elettronica utilizza un apposito liquido, composto da una piccola parte di acqua, glicerolo vegetale, glicole propilenico, aromi naturali e talora anche nicotina. Infatti la nicotina può essere presente oppure no, a seconda del tipo di liquido che si utilizza.

Una volta che si inala il vapore, la sensazione ricorda quella della sigaretta classica, anche se il sapore è leggermente diverso. Inoltre il più grande beneficio della sigaretta elettronica consiste nel fatto che essa non produce alcun tipo di sostanza velenosa o tossica o peggio ancora cancerogene, come fa invece la classica sigaretta. Il tiro della sigaretta elettronica dura qualche secondo in più e deve essere lento.

La sigaretta elettronica non è un mezzo ‘salutare’, nel senso che anch’essa comporta alcuni rischi per la salute, secondo gli esperti.

Sulle sostanze che si usano con la e-cig infatti non c’è molta chiarezza e sono necessarie maggiori ricerche. Tuttavia ad oggi sappiamo già quali sono i grandi vantaggi e benefici della sigaretta elettronica:

  • È fino al 95% meno dannosa della sigaretta classica. Non ha combustione e quindi non produce catrame, monossido di carbonio, ammoniaca.
  • Non produce l’odore fastidioso della sigaretta e neppure fa puzzare i vestiti o gli ambienti.
  • Se non contiene nicotina, non dà dipendenza.
  • Permette comunque di scalare la quantità di nicotina che contiene fino a 0, in modo da poter usare il liquido con la quantità di nicotina che si preferisce.
  • È molto più economica delle sigarette classiche: per un fumatore che fuma un pacchetto da 20 sigarette al giorno, passare alla sigaretta elettronica comporta un risparmio medio di 1.400 euro annui.

Il discorso quindi è che la sigaretta elettronica è senz’altro il male minore rispetto alla sigaretta. Produce molte meno sostanze tossiche ed impatta molto meno sul corpo. Inoltre permette anche di risparmiare, e può essere utilizzata in molti più posti rispetto a quelli dove è possibile usare la sigaretta classica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *