La sigaretta elettronica è più economica di quelle classiche?

La sigaretta elettronica è un prodotto funzionale e sempre più diffuso, che ha lo scopo di simulare l’uso della normale sigaretta e quindi di aiutare le persone a scegliere un mezzo di assunzione di nicotina meno dannoso.

La sigaretta elettronica può essere venduta nei singoli pezzi, ma in genere viene venduta direttamente in starter kit, cioè in kit completi che comprendono sia la e-cig che le ricariche, eventualmente anche il caricatore usb per mettere in carica la sigaretta elettronica e anche altri accessori.

Quanto costa?

Il costo della sigaretta elettronica cambia notevolmente a seconda della marca, del tipo di materiali e del kit. In genere i kit per la sigaretta elettronica costano da circa 30 a 60 euro. I singoli pezzi di sostituzione possono costare, sempre a seconda del pezzo e della marca, fino a 60 euro. I costi delle ricariche di liquido sono contenuti ed in genere arrivano a 100 euro all’anno, ma dipende molto da quanto si usa la e-cig. I flaconi singoli di liquido per e-cig in genere costano sui 6 euro l’uno e la durata media, per un uso nella norma, è di sei giorni.

Non a caso molte persone scelgono di smettere di fumare anche per motivi economici: la sigaretta elettronica permette di tenere a mano molti più soldi rispetto a quella tradizionale.

Dove si compra la sigaretta elettronica?

Online, negli appositi e-commerce che sono dedicati (anche) alla vendita di sigarette elettroniche, oppure nei negozi di sigaretta elettronica tradizionali. La scelta dipende dalla fretta di avere per sé la propria e-cig.

In genere se si compra la e-cig online si può risparmiare qualcosa sui costi fissi del negozio, e quindi si può arrivare a spendere anche il 20% in meno di quanto si spende in negozio. Attenzione però ad acquistare prodotti di qualità. Lo stesso discorso vale per i liquidi.

La sigaretta elettronica permette sicuramente di risparmiare, se confrontata con la sigaretta classica. Basti pensare che chi fuma circa 20 sigarette al giorno arriva a spendere fino a 1600 euro ogni anno. Con la sigaretta elettronica, invece, si può contenere la spesa a 200-250 euro o poco più.

L’effetto della sigaretta elettronica sul portafoglio è quindi sicuramente interessante: si riescono a risparmiare circa 1400 euro in un anno rispetto al consumo di un pacchetto di sigarette ogni giorno. Non sono certo pochi spiccioli.

Ma anche chi fumava di meno di un pacchetto al giorno riesce comunque a risparmiare qualcosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *