La sigaretta elettronica per smettere di fumare

Della e-cig si è parlato molto, in bene o in male. Polemiche a parte, sappiamo che da quando nel 2004 è stata promulgata la legge che vieta di fumare nei locali pubblici, vi sia stato un calo dei fumatori in Italia, ma tantissime persone – milioni – fanno davvero fatica a dire addio alle bionde. Nel nostro Paese i fumatori sono più di 13 milioni, attualmente, una buona fetta della popolazione.

Si può smettere di fumare?

Smettere di fumare è davvero difficile, richiede una forte motivazione ed una grande forza di volontà. La sigaretta elettronica può aiutare nel percorso che porta a dire addio alla sigaretta, ma non si tratta di un prodotto magico o miracoloso. Può certamente aiutare, anche in virtù del fatto che permette di ‘scalare’ man mano la nicotina assunta fino a livello zero, ma comunque non c’è nessun automatismo fra l’inizio dell’uso della sigaretta elettronica e la fine del fumo.

Tuttavia negli ultimi anni la sigaretta elettronica è diventata sempre più diffusa fra coloro che cercano di smettere di fumare. Effettivamente la e-cig permette di ‘ingannare’ il cervello del fumatore, per mezzo di un’esperienza che, per gestualità, ricorda quella fatta con la sigaretta. Vero è comunque che la sigaretta elettronica rimane molto diversa da quella classica: in primo luogo non dà luogo a nessuna combustione, in secondo luogo non produce fumo ma solamente vapore, per mezzo del riscaldamento di un liquido apposito.

Come aiuta la sigaretta elettronica a dire addio al tabagismo?

La sigaretta elettronica può aiutare a smettere di fumare perché non interrompe bruscamente la gestualità del fumatore, ma lo accompagna lungo un percorso lungo il quale è possibile scalare la nicotina assunta fino a farla arrivare a quota zero. La sigaretta tradizionale produce più di 4 mila sostanze tossiche, 40 delle quali sono cancerogene: invece la sigaretta elettronica è indubbiamente meno pericolosa, anche se non ci sono ancora degli studi che abbiano valutato quale sia l’effetto a lungo termine del vapore della sigaretta elettronica.

Il mondo scientifico non si è ancora nettamente schierato a favore o contro la sigaretta elettronica. Intanto, però, si sa che dal punto di vista statistico la sigaretta elettronica permette di aumentare le chance di smettere di fumare, e riduce esponenzialmente i rischi di sviluppare un tumore o le malattie che sono correlate al fumo. La sigaretta elettronica è quindi un valido aiuto contro il tabagismo, purché ci si faccia accompagnare da molta forza di volontà e dal desiderio di smettere di fumare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *